Installazione di caldaie efficienti e sicure, nel pieno rispetto della normativa vigente

 

Una caldaia deve riscaldare un ambiente in maniera efficiente ed economica. Che si tratti di una abitazione privata o di una struttura industriale, è fondamentale analizzare bene le effettive necessità così da ottenere una soluzione efficiente, duratura nel tempo e nel pieno rispetto della normativa e dell'ambiente. Clima Control nasce come azienda attenta al risparmio energetico ed è volta alla continua ricerca dell'efficienza energetica.

Le caldaie tipo B inferiori a 34.8 kW a gas.

Le caldaie di tipo B sono generatori di calore a camera aperta e tiraggio naturale per riscaldamento e produzione acqua calda sanitaria istantanea o mediante accumulo. Queste caldaie non possono essere installate in locali adibiti a camera da letto o bagni. Se installati all'interno dei locali necessitano di presa aria esterna. Nell' installazione deve essere garantito il dimensionamento della presa d'aria esterna ed il valore minimo di depressione del camino di 3 Pa. L'efficenza energetica di questi generatori è piuttosto bassa non applicando le tecnologie per il corretto controllo della combustione. 

 

Caldaie  tipo C a condensazione e camera stagna inferiori a 34,8 kW  a gas.

Le caldaie tipo C sono genarori di calore a camera stagna per riscaldamento e produzione acqua calda sanitaria  istantanea o mediante accumulo, ovvero a camera chiusa ermeticamente rispetto all'ambiente in cui sono installate,  Queste caldaie possono essere installate in qualsiasi locale, Dal settembre 2015 le caldaie tipo C non a condensazione non possono più essere costruite e commercializzate. E' possibile l'installazione in deroga sino a esaurimento scorte. 

Le caldaie tipo C a condensazione sono generatori di calore a camera stagnoa per riscaldamento e produzione acqua calda sanitaria  istantanea o mediante accumulo, ovvero a camera chiusa ermeticamente rispetto all' ambiente in cui sono installate. Questi generatori di ultima generazione hanno caratteristiche tecnologiche per garantire una corretta combustione in un range di funzionamento molto ampio e quindi avere un rwndimento medio stagionale elevato.

Questi generarori si chiamano a condensazione in quanto sfruttano il calore latente di condensazione del vapore contenuto nei fumi per aumentare il rendimento di combustione. Per tale motivo, i valori di rendimento possono essere superiori al 104 % rispetto al potere calorifico inferiore. Le condizioni per ottenere alti rendimenti sono legate all' utilizzo della temperatura ai corpi scaldanti: minore è la temperatura di mandata, maggiore sarà il rendimento.

L' installazione di un  generatore a condensazione deve prevedere un adeguato scarico  sia per dimensioni che tipologia costruttiva per le condonse prodotte, Le condense prodotte sono acide e quindi scaricabili solo in acqua nere.

Anche i camini devono essere adatti al funzionamento in pressione e materiale impermeabile e resistente alle condense acide. Non è possibile quindi l'installazione di una caldaia a condensazione in un condotto di scarico fumi collettivo per caldaie a tiraggio naturale.

 

Certificazione e manutenzione caldaie tipo B e C.

L' installazione del gruppo termico deve essere effettuata da personale qualificato e accompagnata dal certificato di conformità, dal tagliando di garanzia,  dalle istruzioni di utilizzo, compilazione libretto e analisi di combustione e per  la provincia di Milano, l'istrizione al Curit con relativa targa e allegati. Non è possibile delegare la terza responsabilità per questa tipologia di caldaie.

 

Agevolazioni fiscali. 

le caldaie rientrano nei dispositivi legislativi di recupro fiscale a seconda della tipologia di intervento e installazione.

 

Caldaie con potenza superiore ai 34,8 kW.

Per potenze superiori ai 34,8 kW occorrerà preeventivamente verificare l'esistenza di apposito locale di installazione conforme alle normative vigenti. Nel caso non sia possibile usufruire di apposito locale, occorrerà prevedere l' instalòlazione di centrale termica da esterno. Esistono innemurevoli tipologie di intervento legate alla potenza, alla tipologia di impianto di distribuzione ed emissione. Gli interventi devono essere progettati da tecnico abilitato in tutte le loro parti (termiche, elettriche, murarie, etc.), occorre prevedere l'installazione di sicurezze INAIL e relativa denuncia. Nel caso il generatore superi i 116 kW focolare, si rientra nelle disposizioni specifiche della prevenzione incendi con conseguenti adeguamenti.

 

Vantaggi per privati

Divisione delle spese

Vantaggi per condomini

Caldaie di ultima generazione